Lama, lampada da terra Icone | Ostuni, Design Weekend 2024

L’omaggio di Giulio Cappellini a Ostuni: un incontro tra design, arte e storia

Le lampade Icone – Luà e Lama – protagoniste del candido scenario all’interno del Museo Diocesano della cittadina pugliese.

Durante il recente Design Week-end di Ostuni, uno degli eventi più attesi ha preso vita nel suggestivo Museo Diocesano, situato a pochi passi dalla storica Cattedrale. L’esposizione, curata Giulio Cappellini – art director Icone, designer di fama internazionale, imprenditore e vincitore del Compasso d’Oro alla carriera – ha celebrato il design contemporaneo attraverso una palette raffinata e monocromatica.

50 sfumature di bianco

La mostra, intitolata 50 Sfumature di Bianco, ha presentato una selezione meticolosa di prodotti, tutti declinati nel colore bianco, scelta da Cappellini come simbolo del design contemporaneo. La scelta del bianco non è casuale ma intende riflettere la purezza e l’essenzialità che caratterizzano lo stile moderno, creando un forte contrasto con il nero, spesso associato alla stessa tematica.

Un palcoscenico per il design Italiano e internazionale

Tra gli espositori, grandi nomi del panorama del design italiano e internazionale come Agape, Alias Design, Alpi, Artemide, Cassina, Ceccotti Collezioni, Desalto, e molti altri. Ogni pezzo esposto rappresentava una fusione tra innovazione e tradizione, mostrando come il design possa trasformare oggetti di uso quotidiano in veri e propri simboli culturali.

Icone Luce, insieme a marchi del calibro di Kartell, Living Divani, Magis, e Poltrona Frau, ha partecipato attivamente all’evento, esponendo alcune delle sue creazioni più significative, come le lampada da terra Luà e Lama.

Un evento che va oltre la semplice esposizione

L’evento non si è limitato alla sola esposizione di pezzi di design, ma è diventato un vero e proprio punto di incontro per professionisti del settore, appassionati e critici, offrendo spazi di interazione e di networking. Le opere esposte hanno stimolato discussioni e riflessioni, enfatizzando il ruolo del design nella società contemporanea e la sua capacità di influenzare le percezioni e le interazioni quotidiane

Il design incontra la storia

L’ambientazione nel Museo Diocesano ha aggiunto un ulteriore livello di significato all’evento, collegando il design moderno con la storia profonda di Ostuni. Questa fusione tra passato e presente ha reso l’esperienza ancora più memorabile per i partecipanti, sottolineando come luoghi storici possano diventare scenari dinamici per la creatività contemporanea.

SOCIAL

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi